Attendere il caricamento...
Categoria: Docenti Primaria/Infanzia

Categoria: Docenti Primaria/Infanzia

CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: IL CDS HA CONCESSO LA SOSPENSIVA

CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: IL CDS HA CONCESSO LA SOSPENSIVA

Roma, 12 lug. 2019 - Il Consiglio di Stato nell’udienza dell’11 luglio 2019, che fa seguito all’appello proposto dal MIUR alla sentenza TAR del 2 luglio scorso, ha deciso il provvedimento cautelare di sospensiva degli effetti della sentenza che, ricordiamo, decretava l’annullamento di tutta la procedura concorsuale.
In tal modo le prove orali potranno continuare a svolgersi regolarmente e le graduatorie potrebbero essere disponibili per metà luglio consentendo l’assegnazione delle sedi ai vincitori.
L’udienza di merito deciderà in via definitiva sul destino del concorso.
Lo Snals Confsal si batterà ovviamente sempre per garantire i diritti dei vincitori e di tutti coloro che hanno lamentato situazioni di oggettiva difficoltà e disparità di trattamento .
Riteniamo come sempre prioritaria la difesa della legalità e la tutela dei diritti di tutti i lavoratori.

  • Condividi
Read more
Raggiunto l’accordo con il Ministro Bussetti su PAS e fase transitoria per stabilizzare i docenti con tre annualità di servizio

Raggiunto l’accordo con il Ministro Bussetti su PAS e fase transitoria per stabilizzare i docenti con tre annualità di servizio

La trattativa con il Governo sul reclutamento dei precari e l’accesso a un percorso abilitante speciale si è conclusa positivamente e al termine dell’incontro dell'11.06.19 è stata firmata un’intesa unitariamente dalle organizzazioni sindacali con il Ministro Bussetti.

  • Condividi
Read more
CCNI UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DOCENTI, PERSONALE EDUCATIVO ED ATA: FIRMATA L'IPOTESI TRIENNALE!

CCNI UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DOCENTI, PERSONALE EDUCATIVO ED ATA: FIRMATA L'IPOTESI TRIENNALE!

In data 12 giuno 2019 si è svolto al Miur l’ultimo incontro concernente il contratto sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed Ata per il triennio 2019/20 – 2020/21-2021/2022. E’stata firmata l’ipotesi da tutti i sindacati intervenuti al tavolo ed accolte le principali richieste dello Snals-Confsal, che di seguito indichiamo e che segnano passi avanti significativi sulla materia:

1.  L’assegnazione provvisoria può essere richiesta da tutti gli interessati per i previsti motivi di ricongiungimento e cura, indipendentemente dall’esito della mobilità.

2.  confermata l’assegnazione provvisoria sui posti di sostegno: tale punto prevede per alcuni docenti, in via derogatoria, la possibilità di richiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale sui posti di sostegno senza essere in possesso del titolo specializzazione, purché stiano per concludere il percorso di specializzazione sul sostegno o, in subordine, abbiano prestato almeno un anno di servizio – anche a tempo determinato – su posto di sostegno. Tuttavia per non penalizzare i docenti specializzati delle GAE e delle graduatorie di istituto, tali assegnazioni dovranno avvenire in subordine dopo aver accantonato i posti di sostegno per i docenti presenti in GAE e in graduatoria di istituto con titolo di specializzazione su sostegno;

3.  questo contratto prevede la validità triennale, con la clausola di riapertura per far fronte a subentrate esigenze. Le operazioni rimangono annuali compresa la facoltà di presentare annualmente la domanda se in possesso dei requisiti;

4.  discipline di indirizzo dei licei musicali: nell’ottica di procedere con la necessaria gradualità omologando le disposizioni previste per le altre classi di concorso ed in armonia con quanto stabilito dal CCNI della mobilità, sono previste le utilizzazioni e l’accantonamento delle quote-orario ai precari solo per conferma e a salvaguardia della continuità didattica. Si tratta di una fase transitoria che si applica esclusivamente per l’a.s. 2019/2020.

     Per quanto attiene invece le domande di assegnazione provvisoria provinciale e interprovinciale per i docenti delle discipline dei licei musicali, queste saranno trattate successivamente alle operazioni di utilizzazione per il solo primo anno di vigenza del CCNI. Per gli anni scolastici successivi, 2020/2021 e 2021/2022, i movimenti saranno a regime;

5.  docenti FIT individuati entro il 31 agosto 2018, ovvero i primi vincitori del concorso 2018 per la secondaria, per i quali, dato lo stato giuridico a tempo determinato, non è stata prevista la possibilità di trasferimento: viene estesa in via straordinaria, anche per questi docenti, la possibilità di poter fare domanda di assegnazione provvisoria 2019 in coda alla procedura.

  • Condividi
Read more
Mobilità: domande di trasferimento

Mobilità: domande di trasferimento

Termini per le operazioni di mobilità
Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per tutto il personale docente è fissato all’11 marzo 2019 ed il termine ultimo è fissato al 5 aprile 2019
Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per tutto il personale educativo è fissato al 3 maggio 2019 ed il termine ultimo è fissato al 28 maggio 2019.
Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per il personale ATA è fissato al 1° aprile 2019 ed il termine ultimo è fissato al 26 aprile 2019.

Documenti

Ulteriori Informazioni 

  • Condividi
Read more
PART TIME: DOMANDE ENTRO IL 15 MARZO

PART TIME: DOMANDE ENTRO IL 15 MARZO

Entro il prossimo 15 marzo devono essere prodotte, da parte del personale di ruolo interessato, le istanze di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per l’a.s. 2019/20.

(...) Con ordinanza del Miur, previa intesa con i Ministri dell’Economia e della Funzione Pubblica, sono determinati i criteri e le modalità per la costituzione dei rapporti di lavoro in part time, nonché la durata minima delle prestazioni lavorative, che deve essere di norma pari al 50% di quella a tempo pieno; in particolare, con la stessa ordinanza sono definite le quote percentuali delle dotazioni organiche provinciali, per ciascun ruolo, profilo professionale e classe di concorso a cattedre, da riservare a rapporti a tempo parziale, in relazione alle eventuali situazioni di soprannumero accertate.

  • Condividi
Read more

Disposizioni concernenti le procedure di specializzazione sul sostegno di cui al decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca lO settembre 2010, n. 249 e successive modificazioni.

Decreto

l percorsi di cui al presente decreto sono istituiti ed attivati dagli Atenei, anche in
convenzione tra loro, nel limite dei posti autorizzati per ciascun Ateneo con decreto del
Ministero, secondo le modalità ed i requisiti del decreto del Ministro dell'istruzione,
dell'università e della ricerca I? dicembre 2016, n. 948.

Requisiti di ammissione e articolazione del percorso

1. Ai sensi della normativa vigente, sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al
presente decreto i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:
a. per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola dell'infanzia e primaria,
titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze
della formazione primaria o analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in
Italia ai sensi della normativa vigente; diploma magistrale, ivi compreso il diploma
sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma
sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo
titolo di abilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della
normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l'anno scolastico 2001/2002;
b. per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e
secondo grado, il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2
dell' articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la
scuola secondaria di primo o secondo grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione
conseguiti all'estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante
all'estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione
generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale (...).

  • Condividi
Read more

LA CARTA DEL DOCENTE: NOVITA’ PER IL 2019

     LA CARTA DEL DOCENTE: NOVITA’ PER IL 2019

A partire dal 4 gennaio 2019 è di nuovo possibile accedere al portale  http://cartadeldocente.istruzione.it per utilizzare le somme a disposizione della carta docente con la precisazione che gli importi  residui relativi all’anno scolastico 2016/17, non utilizzati entro il 31/12/2018, sono stati decurtati.

Il valore della carta, infatti , per l’anno 2019 , non può superare la somma complessiva di € 1000, corrispondenti alle somme residue, qualora non spese, per l’anno scolastico 2017/2018 e per l’anno scolastico 2018/2019.

Le somme relative all’anno 2017/2018 andranno spese entro il 31 agosto 2019.

Non occorre alcuna rendicontazione in segreteria poiché il controllo è automatico da parte del gestore.

ll bonus docenti 2018-2019 è un beneficio economico riservato in via esclusiva ai titolari di una cattedra in una scuola pubblica di ogni ordine e grado. Restano esclusi quindi sia gli insegnanti delle scuole private che i precari. Non hanno diritto al bonus docenti i neoassunti FIT che, sul piano giuridico ed economico, sono equiparati ai supplenti. Sono compresi invece tra i beneficiari del bonus docenti, invece i diplomati magistrale assunti con riserva.

Rimane confermata la disciplina contenuta nel DPCM/2016 (art.3)per le modalità di assegnazione ed utilizzo della carta con particolare riferimento all’elenco dei beni e servizi che si possono acquistare:

•    Libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale:

•    Iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali svolti da Enti accreditati Miur;

•    Harware e software;

•    Iscrizione a corsi di laurea , di laurea magistrale o a ciclo unico;

•    Titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;

•    Titoli per l’ingresso a Musei , mostr ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;

•    Iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano Nazionale di formazione

  • Condividi
Read more

APE VOLONTARIO

La circolare INPS n. 28 del 12/02/2018 -Bilancio di previsione 2017- dava le indicazioni operative per la richiesta dell’APE Volontario.

Nel portale dell’INPS, www.inps.it, nella finestra “IN EVIDENZA”, c’è il link per aprire la pagina delle istruzioni per inoltrare la domanda di richiesta dell’Ape Volontario.

La domanda va presentata online, pertanto, si consiglia di farlo tramite un patronato.

Si ricorda che chi intende usufruire della retroattività e chiedere gli arretrati spettanti deve presentare la domanda entro il 18 aprile.

 

  • Condividi
Read more